news

07 Giugno 2021

CONFIMI MECCANICA, ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CCNL

Il Presidente Confimi Puglia Meccanica, Pellicola: "Primo passo".

"E' un primo passo". Così Carlo Pellicola, Presidente di Confimi Puglia Meccanica, dopo la sottoscrizione di quest'oggi a Roma, tra Confimi Meccanica e FIM-CISL e UILM-UIL dell'ipotesi di accordo, per il rinnovo del CCNL Confimi Impresa Meccanica applicabile alla piccola e media industria metalmeccanica, orafa e dell'installazione di impianti, scaduto il 31 maggio 2019. L'accordo, fatto salvo quanto eventualmente previsto per i singoli istituti, decorre dal 1° giugno 2021 e scade il 30 giugno 2023. In particolare, l'ipotesi di accordo prevede gli aumenti salariali, l'aggiornamento degli istituti contrattuali, quali il contratto a tempo determinato e il contratto Socrate, l'impegno a rivedere il sistema di inquadramento professionale (e l'abolizione della prima categoria a far data dal 1° gennaio 2022), una migliore definizione degli elementi della retribuzione (con l'introduzione dei flexible benefits), una disciplina completa sul lavoro agile ed altre migliorie, che saranno oggetto di analisi in una successiva circolare esplicativa.

ULTIME news

15 Ottobre 2021

Da oggi parte il green pass nelle aziende

Il Presidente di Confimi Puglia, Ventricelli:"Il sistema va rodato".

Da oggi parte l'obbligo del green pass all'interno delle aziende. Le considerazioni del Presidente di Confimi Puglia Sergio Ventricelli intervistato da Radionorba. Qui il link dell'intervista.

06 Ottobre 2021

RIAPERTURA BANDI SIMEST, PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE

A partire dal 21 ottobre. Anche a fondo perduto

A partire dal prossimo 21 ottobre, per le PMI sarà nuovamente possibile presentare domanda per i bandi Simest a supporto dei progetti di internazionalizzazione. L'agevolazione consiste in un mix di finanziamento agevolato (0,055% tasso attuale e senza garanzia) e un contributo a fondo perduto del 40% se hanno almeno una sede operativa, attiva da minimo 6 mesi rispetto alla data di presentazione della Domanda, in una delle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia; del 25% per le altre PMI. Ciascuna PMI potrà presentare un'unica domanda. Cosa si potrà fare? Partecipazione a fiere e mostre internazionali, anche in Italia, e missioni di sistema (anche virtuali) entro 12 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento, con spese per un importo non superiore a 150mila euro. Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in Paesi esteri (E-commerce) entro 12 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento relativo alala creazione di una nuova Piattaforma propria: max 300mila euro al miglioramento di una Piattaforma propria già esistente: max 300mila euro; l'accesso ad un nuovo spazio o store di una Piattaforma di terzi: max 200mila euro; Transizione Digitale ed Ecologica delle PMI con vocazione internazionale.